L’ arancino Siciliano, storia, ingredienti e ricetta
Cosa Mangiare in Sicilia

L’ arancino Siciliano, storia, ingredienti e ricetta

Arancino Siciliano

L’ arancino Siciliano

L’arancino Siciliano (arancina) è forse una delle ricette Siciliane più famose nel mondo, lo street food per eccellenza nell’isola.

Si tratta di un cono (o una sfera) di riso ripiena, impanata e fritta. Molto vicino ad un timballo di riso.

Se parliamo di forma e dimensioni possiamo dire che sono palle di riso alle volte di forma piramidale a volte di forma rotonda.

Il suo ripieno varia in base alla zona della Sicilia in cui viene preparato.

Arancino Siciliano

Si dice arancino o arancia?

Esiste una diatriba nell’isola, principalmente tra Catania e Palermo, sul nome: Si dice arancino o arancina?

Nella zona di Palermo il nome usato è “arancina” nella parte orientale dell’isola il nome è “arancino”.

Ovviamente su questo scontro epico tra Sicilia occidentale e quella orientale si è espressa (dopo le svariate richieste) l’ accademia della crusca che comunque non si è voluta sbilanciare ma ha semplicemente elencato fonti attendibili per tutte due le maniere di chiamare questo emblema della Sicilia.

Io preferirò (solo per abitudine) chiamarlo arancino (sono di Catania) e spero non me ne vogliano i Palermitani.

Storia dell’arancino Siciliano (arancina)

La ricetta siciliana tradizionale è quella dell’arancino al ragù di carne. A seguire sono tra i più diffusi quelli al burro e prosciutto cotto, agli spinaci, alle melanzane e quelli al pistacchio di Bronte.

Il suo nome viene dalle arance, in quanto per colore e per forma le ricorda. Questa ricetta tipica Siciliana sembra essere il frutto di diverse culture che sono state presenti nell’isola. 

Originariamente potrebbe essere collegata alla cultura Araba che usava spesso piatti di riso aromatizzati da zafferano e conditi con verdure o carne di agnello. Poi durante il regno di Federico II di Svevia è arrivata la panatura e la frittura, per rendere più compatto (e sicuramente più gustoso) il composto.

In realtà non riusciamo a trovare documenti che parlino di questo piatto tipico prima della metà dell’ ottocento quando nel Dizionario siciliano-italiano di Giuseppe Biundi (1857), viene mensionato per la prima volta l’ arancinu, come: “una vivanda dolce di riso fatta alla forma della melarancia”.

Questo potrebbe far pensare che originariamente la ricetta fosse quella di un dolce , che magari col tempo reinterpretata verso il salato.

Altro fattore che spinge verso il fatto che l’arancino(a), come oggi cucinato, sia una ricetta più “moderna” è data dall’innegabile questione che il pomodoro sia arrivato nell’isola solo nei primi anni del XIX secolo.

Anche se le vere origini sono difficili da confermare, è sicuro che oggi questa pietanza rappresenta lo street food Siciliano in tutte le parti dell’isola stessa.

Santa Lucia a Palermo

Un giorno molto importante nella tradizione Siciliana è il 13 dicembre, il giorno di Santa Lucia, quando vengono consumati proprio per tradizione arancine e cuccia (un altro piatto tipico della tradizione dell’isola).

Palermo

In questa giornata nella città di Palermo vengo preparate, di conseguenza mangiate, migliaia di arancine dalle infinite preparazioni e ricette (in questo caso uso il femminile per rispettare la tradizione Palermitana al 100% … non me ne vogliano i Catanesi 🙂 ).

Quindi se cerchi un periodo buono per visitare Palermo, la scelta di questa data potrebbe essere quella che ti farà prendere più peso e sicuramente il tuo stomaco ti ringrazierà!!

Ricette Siciliane, arancino siciliano

La preparazione degli arancini siciliani varia molto in tutta la cucina Siciliana che, grazie alla sua ricchissima tradizione culinaria, ha interpretato questa ricetta in tantissimi modi. Se giriamo la Sicilia troveremo arancini: al salmone, al pollo, al pesce spada, al nero di seppia, ai frutti di mare, alla salsiccia, ai funghi ecc…

Come si fanno gli arancini Siciliani?

Ricetta Siciliana

La ricetta che presenteremo sarà quella degli arancini di riso tradizionale e cioè al ragù.

Ovviamente tra le ricette siciliane, questa, è una delle infinite interpretazioni di quello che è un piatto popolare. Ogni nonna o mamma Siciliana avrà sicuramente la sua ricetta segreta.







Ingredienti per 10 arancini

  • 1 kg di riso
  • 1 bustina di zafferano
  • 50 gr di burro
  • 1 cipolla
  • 1 dado vegetale
  • olio di oliva, sale, pepe

Ripieno al Ragù

  • 1 kg di tritato di manzo (o se preferite 500 gr di tritato e 500 gr di salsiccia sbudellata)
  • 300 gr di piselli 
  • 2 cipolle
  • 300 gr di salsa di pomodoro 
  • 300 gr di mozzarella 
  • 2 carota 
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • olio di oliva, sale, pepe

Pastella

  • 1 uovo 
  • farina 
  • acqua salata

Frittura

  • pangrattato
  • olio (per frittura

Arancino Siciliano, preparazione del riso

Soffriggere la cipolla tagliata molto fine in olio caldo, aggiungere il riso fino alla tostatura, a quel punto mettete il dado, 2 litri di acqua, lo zafferano e un pò di pepe. Guardate qual è il tempo di cottura del riso e spegnete il fuoco un minuto prima che finisca la cottura. Aggiungete il burro e disponete il tutto steso in un recipiente o su un vassoio per farlo raffreddare per 10 ore. Cercare di mantenere il riso umido (non bagnato), se si asciuga troppo potete umidificarlo con dell’olio.

Arancino Siciliano,Preparazione del Ripieno

Soffriggere la cipolla (si in Sicilia sta alla base della cucina ????) aggiungere carote e cuocere il tutto per 2 minuti, aggiungere il tritato (e eventualmente la salsiccia) molto fine, aspettare 3 minuti e aggiungere piselli passata di pomodoro sale pepe zucchero, fate cuocere il tutto per mezz’ora circa a fuoco lento mescolando spesso. Finita la cottura lasciare raffreddare il condimento.

Pastella: mescolare l’uovo con la farina e un pò di acqua salata (poco meno che un bicchiere) fino ad ottenere una consistenza cremosa

Arriva il bello

Mettiamo davanti a noi tutto il necessario: riso allo zafferano, ripieno, pastella e pangrattato.

Inumidite con olio le mani mettete su un palmo un pò di riso cercando di dargli una forma concava, mettete dentro il ripieno e una fetta di mozzarella e chiudete con altro riso.

Cercate di non lasciare aria all’interno, passatelo nella pastella e poi nel pangrattato.

Adesso friggere fino ad ottenere una buona doratura… non vi resta che gustare gli arancini, un pezzo di Sicilia.

Questa è, tra le ricette siciliane, una delle mie preferite e spero che sia stata di vostro gradimento e mi piacerebbe che le nonne e le mamme Siciliane lascino nei commenti i lori consigli per migliore la ricetta.

Un saluto dalla Gazza Siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unisciti alla Nostra Comunità di Amanti della Sicilia! 🌞🍇

Entra a far parte della nostra comunità e ricevi:

  • Storie Esclusive sulla ricca storia e le tradizioni siciliane.
  • Guide di Viaggio per scoprire luoghi nascosti e percorsi unici.
  • Consigli Culturali per immergerti nelle autentiche tradizioni siciliane.
  • Aggiornamenti Sugli Eventi in Sicilia per vivere appieno l’isola in ogni stagione.
  • Offerte Esclusive su prodotti tipici siciliani e sugli eventi, per portare un pezzo di Sicilia nella tua vita.