Cosa Vedere a Vittoria, Storia e attrazioni di questo comune in provincia di Ragusa
Cosa vedere in Sicilia Ragusa

Cosa Vedere a Vittoria, Storia e attrazioni di questo comune in provincia di Ragusa

Vittoria Ragusa

Vittoria

Vittoria è un comune Siciliano in provincia di Ragusa.

La Sicilia, grazie alla sua antica storia, in ogni suo parte conserva un ricordo forte del passato come difficilmente avviene in altre parte del mondo.

Questo concetto è ben espresso nella cittadina di Vittoria che, nonostante sia ufficialmente stata fondata nel 1607, vanta origini antichissime.

Queste origini che si perdono nella storia fanno si che la cultura sviluppatosi sia la diretta conseguenza di quello che è stato.

In quale parte della Sicilia si trova vittoria?

Vittoria si trova nella parte sud-orientale della Sicilia, in provincia di Ragusa. Si trova molto vicino ad altre due grandi città, Catania e Siracusa, ed è nota per il suo paesaggio unico e il ricco patrimonio culturale.

La posizione di Vittoria in quest’area permette ai visitatori di esplorare sia le splendide regioni montuose dell’Etna e degli Iblei, sia le bellissime spiagge di Scoglitti e Marina di Ragusa.

La città è ricca di attrazioni storiche, dalle chiese barocche allo stupendo Teatro.

Inoltre, i visitatori possono godere di una cucina deliziosa, di paesaggi mozzafiato, di una vivace vita notturna e dell’atmosfera affascinante che si può trovare solo nel sud Italia.

Vittoria offre qualcosa per tutti: è una destinazione ideale per una vacanza rilassante o un’avventura emozionante!

Quando è nata la città di Vittoria?

La città di Vittoria è nata ufficialmente il 24 Aprile 1607.

E’ stata fondata da Vittoria Colonna Henriquez-Cabrera di cui porta il nome.

Bisogna precisare che è stato sempre un territorio abitato, basti pensare al fatto che nelle vicinanze sono stati ritrovati dagli archeologi insediamenti risalenti all’età del Bronzo.

Tornando a Vittoria Colonna, vi racconto in breve la storia:

Alla morte del marito Luigi III, Duca di Medina de Rioseco e Conte di Modica, si trovò in gravi difficoltà economiche dovute alle spese inconsulte cui Luigi III si era dato al matrimonio di Filippo III, re di Spagna, con Margherita d’Austria nel 1599.

Vittoria Colonna chiese al re di Spagna un permesso speciale per formare un nuovo insediamento, che l’avrebbe aiutata a rialzare la testa. La zona prescelta fu Boscopiano (Bosco Plano), dove alcune famiglie, tra cui quella dei Baroni Carfì, risiedevano già nel 1583 nelle regioni di Boscopiano e Serra Rovetto, che all’epoca appartenevano a Chiaramonte Gulfi.

La petizione fu autorizzata e la prerogativa nobiliare, proclamata dal re Filippo III il 31 dicembre 1606 a Madrid, ordinò la ristrutturazione della storica Kamarina con il nome di Vittoria, in onore della sua progenitrice.

La civitas ebbe origine intorno alla fortezza e alla Chiesa Madre.

Dopo il terremoto del 1693, l’area è cresciuta e continua a crescere fino ad oggi.

Fino al 1812, alla morte del “feudo”, la città faceva parte della Contea di Modica. Vittoria ha avuto un impatto significativo sull’economia e sulla demografia della regione, attirando persone anche da regioni vicine.

Rimase all’interno del Distretto di Modica fino al 1926, parte della Provincia di Siracusa di recente istituzione, per poi passare alla Provincia di Ragusa.

Come si chiamano gli abitanti di Vittoria?

Le persone che abitano a Vittoria si chiamano Vittoriesi.

Ha una popolazione di tutto rispetto, circa 63.000 abitanti, per un territorio occupato di circa 182 km² con un altitudine media di 168 metri s.l.m.

Cosa vedere a Vittoria?

Vittoria è un’emozionante città italiana che offre una vasta gamma di attrazioni da esplorare.

È d’obbligo una visita al centro storico della città. Sicuramente il luogo centrale è Piazza del Popolo che ospita due dei principali monumenti in questa città: Il Teatro Comunale e la Chiesa Santa Maria delle Grazie.

Teatro comunale Vittoria Colonna

Vittoria Teatro Comunale.jpg
Di Trifasi – <span class=”int-own-work” lang=”it”>Opera propria</span>, CC BY 2.5, Collegamento

Si trova, come già anticipato, in Piazza del Popolo ed è stato costruito nel 1863 dall’architetto Giuseppe Di Bartolo Morselli che gli diede il nome della fondatrice della città.

Questo edificio è una espressione del Neoclassico e né è un importante esponente.

Le decorazioni interne sono state realizzate dall’artista locale Giuseppe Mazzone

Merita sicuramente una visita.

Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Nella stessa piazza, accanto al teatro spicca subito negli occhi la stupenda chiesa Barocca di Santa Maria delle Grazie.

Il monumento è stato edificato nel 1612, ma a causa del terremoto del 1693 fu fortemente danneggiata e quindi ricostruita il secolo dopo.

La chiesa fu completata nel 1754 acquisendo quindi l’aspetto attuale che è appunto Barocco.

Altri Monumenti

Sono sicuramente da visitare anche:

Quali spiagge ci sono vicino Vittoria?

La zona vanta anche bellissime spiagge.

Sicuramente il primo consiglio è quello di andare a Scoglitti che è la zona di mare di Vittoria.

Oltre questa stupenda spiaggia, per chi si trova a Vittoria e vuole andare a mare c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Solo per citarne qualcuna:

  • Marina di Modica
  • Ispica
  • Kamarina
  • Riviera di Gela
  • Spiagge di Euridice
  • Punta Secca
  • Punto Braccetto

Altro da fare vicino a Vittoria?

Se siete alla ricerca di maggiore avventura, fate una gita di un giorno a Modica o Ragusa Ibla per esplorare le loro affascinanti strade di ciottoli e le loro iconiche chiese.

Nessuna visita a Vittoria Ragusa sarebbe completa senza aver assaggiato la sua deliziosa cucina: dai piatti a base di pesce appena pescato ai dolci salati, c’è tutto da gustare! Che si tratti di visitare la città, di andare in spiaggia o di assaporare le prelibatezze locali, Vittoria Ragusa ne ha per tutti i gusti!

Come raggiungere Vittoria?

Questa città si trova molto vicino all’aeroporto di Comiso.

Può essere raggiunta in treno da Ragusa in meno di un’ora.

Resta comunque molto ben collegata anche con il resto dell’isola e vanta contemporaneamente una posizione strategica per visitare l’intera isola.

Conclusioni

Ovviamente il consiglio della Gazza è una visita a Vittoria, un posto che troppo spesso è passato in sordina tra le mete più acclamate nell’isola, che merita veramente una attenzione maggiore per il suo bagaglio culturale e per la sua ricchezza storica.

Quindi al prossimo viaggio in Sicilia valutate almeno una tappa in questa pittoresca cittadina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unisciti alla Nostra Comunità di Amanti della Sicilia! 🌞🍇

Entra a far parte della nostra comunità e ricevi:

  • Storie Esclusive sulla ricca storia e le tradizioni siciliane.
  • Guide di Viaggio per scoprire luoghi nascosti e percorsi unici.
  • Consigli Culturali per immergerti nelle autentiche tradizioni siciliane.
  • Aggiornamenti Sugli Eventi in Sicilia per vivere appieno l’isola in ogni stagione.
  • Offerte Esclusive su prodotti tipici siciliani e sugli eventi, per portare un pezzo di Sicilia nella tua vita.